Premiazione XVIII° Concorso "Immagini per la terra" a Roma

Il ritiro del premio è stato anche un incentivo ad organizzare, da parte dei genitori,  un viaggio che coinvolgesse in particolar modo i bambini, unendo una   occasione unica di incontro ed aggregazione ad una buona motivazione per una gita di tre giorni alla scoperta di Roma e delle sue bellezze storiche ed artistiche. Possiamo dire che vi hanno partecipato una settantina di persone provenienti da Valvasone, Arzene, San Martino al Tagliamento e San Giorgio Rich.da dato che le classi appartengono all’Istituto Comprensivo di questi Comuni, di cui una cinquantina con il pullman organizzato e le restanti con mezzi propri; la guida mai noiosa ma anzi molto disponibile e preparata è stata piacevolmente condotta da una missionaria della Fraterna Domus, un’Associazione di Volontarie cristiane fondata attorno al 1975 da don Francesco Bisinella, un sacerdote di Bassano del Grappa, caratteristica molto simpatica è infatti che le sorelle sono in gran parte venete ed abitando a Roma hanno assunto un accento veneto-romano. Anche se il tempo era piuttosto inclemente, si è potuto visitare la Basilica di San Pietro e rendere omaggio alle tombe dei Papi nonchè compiere una veloce ma intensa camminata tra le meraviglie di Roma quali ad esempio Fontana di Trevi, Trinità dei Monti, Piazza Navona, l’Altare della Patria e l’imponente Colosseo.
DSCN6335mod
Il giorno dell’incontro con il Presidente della Repubblica, un po’ preoccupati per il traffico romano, la sveglia è suonata molto presto, l’appuntamento era infatti fissato alle 9.00, ma gli emozionati partecipanti sono arrivati con notevole anticipo ed entrati accompagnati dalle insegnanti, hanno lasciato gli altrettanto entusiasti genitori ad attenderli all’uscita. Ricorderanno sicuramente le belle stanze del Quirinale ed in particolare quella del Salone delle Feste dove si è tenuta la cerimonia o la solennità dei Corazzieri, ma crediamo, ed è un impegno a cui gli adulti devono prestare attenzione, anche le parole impegnative sulle responsabilità dell’uomo nella salvaguardia dell’ambiente che il Presidente Giorgio Napolitano ha sottolineato nel corso della cerimonia di premiazione, e le conseguenze di atti sconsiderati che hanno portato questo periodo ad essere caratterizzato da alluvioni, rifiuti abbandonati e crolli di patrimoni archeologici che tutto il mondo ci invidia. E’ stato un evento che ha dato e darà sicuramente lustro alle nostre comunità e alla nostra scuola ed è auspicabile che, con la collaborazione di tutti: scuola, genitori ed amministrazioni comunali, questa opportunità non sia fine a se stessa, ma rappresenti l’inizio della collaborazione in un progetto a più ampio raggio che coinvolga tutto il plesso scolastico.

Commenti

Post popolari in questo blog

Emigrazione friulana d’altri tempi

Piante spontanee di primavera - 6^parte