Le pubblicazioni del Circolo: La Toponomastica di Valvasone

volume toponomastica

In copertina: il centro di Valvasone in una mappa di metà ‘800 ricavata da quella del catasto austriaco.

La toponomastica è una parte dell’onomastica, ossia quella disciplina che studia i nomi propri, in particolare la raccolta e l’interpretazione dei nomi di luogo, detti appunto toponimi. Essi comprendono i nomi di centri abitati (città, paesi, borgate), di corsi d’acqua, di rilievi  più o meno pronunciati del terreno, di strade, di piazze, di terreni e località di varia ampiezza...

Questa l’introduzione a cura dell’autore dello studio, il m.o Alessandro Fadelli, e di seguito alcune note di presentazione del volume a cura dell’amministrazione comunale e del Circolo.

L’interesse per l’individuazione del significato dei nomi di luogo è assai antico e sempre vivissimo, tanto fra gli studiosi quanto fra le persone singole, che si interrogano soprattutto sui toponimi di cui hanno pratica quotidiana. Anche a Valvasone si è sviluppata nel corso degli ultimi anni un’intensa volontà di apprendimento della materia a cura di associazioni come la nostra oppure di singoli cittadini. Era dunque il momento di raggruppare in un libro organico e scientificamente probo tutte quelle ricerche fino ad ora effettuate, che così verranno salvaguardate dal  pericolo dell’estinzione o della dispersione. La pubblicazione di questo libro sarà quindi anche un’occasione di dibattito e sicuramente un contributo alla crescita culturale della nostra cittadina. Il tutto sarà anche spunto per ulteriori discussioni e ricerche, soprattutto nell’area della tradizione orale.

L’area considerata dalla ricerca è stata quella del territorio dell’attuale Comune di Valvasone: trattasi di zona omogenea anche ai territori dei Comuni limitrofi sotto il profilo del paesaggio e di altri fattori orografici e geografici. Il limite orientale del nostro Comune è dato dal fiume Tagliamento, mentre a ovest è dato dal Comune di Arzene e a nord da quello del Comune di San Martino al Tagl.to. Grosso modo si può affermare che, in linea di massima, sono stati rilevati molti nomi di impronta romanza, latina o friulana; l’impronta cristiana è abbastanza sensibile, mentre pare scarso o assente l’apporto germanico e slavo. I venetismi e italianismi, pur presenti nell’età moderna e contemporanea, non hanno stravolto la realtà precedente.

Edizioni Circolo Culturale Erasmo di Valvason con patrocinio Comune di Valvasone-Provincia di Pordenone finito di stampare: marzo 2009 – presentato giugno 2009 in Sala Roma con relatore prof. Pier Carlo Begotti

Commenti

Post popolari in questo blog

Piante spontanee di primavera - 6^parte

Piante spontanee di primavera - 3^parte