Piante spontanee delle Grave - 1^parte

Dopo la mattinata al Parco delle Risorgive di Codroipo e le piante spontanee di primavera con particolare sguardo a quelle tipiche dei prati umidi, ecco un’altra mattinata del corso per “conoscere le piante spontanee ad uso alimentare” assieme alla guida Stefano Da Ros, tecnologo alimentare e qui in veste di docente. Con lui  abbiamo conosciuto meglio i prati della zona Grave-Tagliamento. La pianta che segue è il sedano dei prati (Saôr(?), Peucedanum oreoselinum), strofinandole le foglie si sente il tipico odore di sedano ma in questo caso è di scarso interesse per uso umano ma molto gradito agli animali che lo trovano nel fieno.DSCN0022MODDSCN0032
si prosegue con l’ erba medica selvatica, (Jerbe mèdiche zale, Medicago falcata) una leguminosa con radici lunghissime e fiore giallo tipica dei prati magri. DSCN9831
Incontriamo quindi, in quantità, la lattuga maculata, costolina macchiata (Jerbe purcitàrie maglade, Hypochaeris maculata), può essere mangiata cotta assieme ad altre piante, ha sapore amaro e va colta (vedi foto) quando le foglie sono tenere, come in questa stagione, perchè pelosette e tendenti ad indurire, si trova comunque anche in inverno. DSCN9833
Ecco l’erba peperina, filipendula (Cavriòle, Filipendula vulgaris, Spiraea filipendula), pianta commestibile di cui si possono utilizzare foglie e radici in minestre o insalate, contiene salicilato di metile.DSCN9836
Un’altra pianta comune nei prati aridi: è il geranio selvatico (Sardelòn, Geranium molle) dalle foglie vellutate, nella medicina popolare è considerato come astringente ed emostatico.DSCN9838 Si continua con la sanguisorba, meloncella (Pimpinèle, Sanguisorba minor) meloncella, (vedi qui) piante utilizzata come antiemorragico.DSCN9840
Profumato, ecco il timo serpillo (Tim, Thymus pulegioides), pianta aromatica dal sapore diverso a seconda della ubicazione, utilizzata in cucina non solo per insaporire ma, date le proprietà antisettiche, anche per la conservazione o salamoia dei cibi (ad esempio nelle carni conservate e cacciagione).DSCN9842mod
Si fa notare anche questa orchidea (ma quale sarà il suo nome? Ofride insettifera, Ophrys holosericea? elencata tra la flora di interesse regionale).DSCN9844
continua…

Commenti

Post popolari in questo blog

Piante spontanee di primavera - 6^parte

Piante spontanee di primavera - 3^parte