Sabato 29 ottobre ore 20.30 "Vecjo sì, ma no stupit!"


La Trame 
Pieri, un vedul un pôc indevant cui agns, ma no masse vecjo, al è angariât da la brût. 
A si alee cun Gjeremie, un so amì, par miorà la situazion. Ducj i doi e an tante bisugne di jemplâ las zornades lamies e vueides, par vinci la solitudin, che ur tae las ales. L'assistente bigote Gjeltrude e une resoniere precisine, cun l'intercession di un puestin peteçon, ur permetin di vierzisi a gnoves prospettives.
Camillo Vittici, come tiene a precisare lui stesso, è medico di Famiglia ed esplica la sua attività in provincia di Bergamo. Trae la sua passione dal teatro amatoriale paesano di cui è stato attore e regista. Il suo lavoro e i personaggi di cui è quotidianamente a contatto ispirano le trame delle sue commedie. Ha scritto 65 commedie con tematiche attuali e brillanti ed alcune opere sono state rappresentate in Argentina, Svizzera, Inghilterra e Giappone. VECCHIO SÌ, MA SCEMO NO è l’opera scelta e tradotta , che viene messa in scena. 
www.vittici.it
La compagnie teatrâl e fa part dal Circul Ricreatîf Culturâl “LA PIPINATE” di Sclaunic, formade di atôrs ducj diletants, che a recitin in lenghe furlane. Chest al è il 36esim an di ativitât de compagnie.

Commenti

Post popolari in questo blog

Emigrazione friulana d’altri tempi

Piante spontanee di primavera - 6^parte